Liceo delle scienze umane e scientifico "Regina Maria Adelaide"




giovedì 26 aprile 2018





RECAPITI:

Sede:
Via Chavanne 23/E
telefono e fax:
0165 40261

Succursale:
Via Piave, 5 - 1100 AOSTA
telefono:
0165 360729


e-mail:

La Scuola - Mission

stampa la pagina

L’Istituto “Regina Maria Adelaide”, in quanto scuola pubblica, persegue il fine istituzionale di promuovere l’istruzione e la formazione della persona secondo i principi sanciti dalla Costituzione Repubblicana.

La scuola favorisce ed incoraggia l’educazione all’interculturalità e al senso di appartenenza all’Europa attraverso specifici progetti, viaggi di istruzione e soggiorni di studio all’estero.

Fondamentale è il libero sviluppo della personalità dei giovani che si realizza attraverso il rispetto reciproco e la collaborazione con gli altri attori educativi. In questa ottica si esplica anche il ruolo della famiglia, chiamata a collaborare con la scuola per il perseguimento di fini comuni.

Compito della scuola è anche quello di intervenire sia per colmare le differenze di base, sia per valorizzare le potenzialità individuali, affinché i giovani possano apprendere e nel contempo maturare comportamenti e scelte consapevoli.

La progettazione educativa dell’Istituto si concretizza fondamentalmente in due ambiti, quello più direttamente culturale e quello formativo.

Gli obiettivi culturali si riferiscono all’acquisizione di conoscenze (il sapere) e all’acquisizione di competenze (il saper fare); gli obiettivi formativi si riferiscono all’assunzione di comportamenti responsabili, utili a inserirsi criticamente nella società (il saper essere) e alla capacità di attuare scelte consapevoli.
E’ stata inoltre condotta una riflessione sul carattere liceale che accomuna i tre indirizzi della scuola, carattere che è stato individuato nello sviluppo della dimensione critica e nella base teorica e non esclusivamente operativa che caratterizza la didattica di tutte le discipline.

La progettazione metodologica è orientata a favorire lo sviluppo di capacità di autonomia dell’alunno: nel corso del biennio intesa come autonomia nello studio, nel triennio come sviluppo delle categorie interpretative.
Date queste premesse, il corpo insegnan-te si è proposto una serie di obiettivi più specifici, sia trasversali, sia peculiari ad ogni area ed indirizzo.

Obiettivi formativi trasversali

PRIMO BIENNIO

  • Comprendere e produrre un discorso scritto, nelle tipologie differenti e più signi-ficative, nelle diverse discipline
  • Comprendere e produrre, controllando la propria emotività, un discorso orale attra-verso l’uso di un linguaggio il più possibile aderente alla specificità delle diverse materie
  • Comprendere e utilizzare codici non verbali nei diversi ambiti disciplinari
  • Saper riconoscere l’ordine logico e cronologico dei fatti.
  • Acquisire e sviluppare tecniche quali l'uso di libri di testo e materiale didattico con autonomia e senso di orientamento
  • Acquisire comportamenti che favoriscono l’apprendimento e la formazione personale, quali:
    • saper ascoltare
    • saper lavorare in gruppo
    • rispettare i ritmi individuali
    • prendere la parola nei modi e nei tempi opportuni
    • essere disponibili al confronto e al dialogo pluridirezionale

SECONDO BIENNIO E QUINTO ANNO

  • Esporre le proprie idee in modo chiaro, critico, personale e ben organizzato, in forma orale e scritta, e sapersi inserire in un dialogo o dibattito con consapevolezza e argomentazioni appropriate
  • Cogliere i riferimenti interdisciplinari
  • Usare categorie culturali per l’interpretazione di realtà complesse
  • Gestire in modo autonomo un lavoro di ricerca
  • Utilizzare procedimenti, metodi, strumenti e modelli, anche in situazioni e contesti diversi

 

 

torna su